Rogliano: impiegato dell’Inps rinviato a giudizio per truffa


La Procura di Cosenza ha chiesto il rinvio a giudizio per un impiegato dell’Inps cosentina, un sessantatreenne originario di Rogliano. L’uomo e’ accusato di truffa, falso e abuso di potere. Le indagini della Procura, iniziate nel 2009, avrebbero portato alla luce un vorticoso giro di documenti, tutti falsi, con i quali l’uomo e un suo complice avrebbero fatto apparire dal nulla 33 pensionati italo-argentini aventi diritto a pensioni dell’Inps. In realta’, secondo la Procura di Cosenza, l’uomo e il suo complice avevano anche falsificato delle deleghe e il denaro delle pensioni veniva incassato presso l’ufficio postale di Mottafollone. Tra il 2004 e il 2008, periodo a cui si riferiscono le indagini, sarebbero stati intascati fraudolentemente almeno un milione e seicentomila euro.

Potrebbero interessarti anche...