Roccella Jonica: truffe, acquisti con assegni falsi, 12 arresti

Una serie di truffe, ben 103, messe in atto in tutta Italia tra il 2010 e il 2012. I proventi sarebbero di almeno due milioni di euro. Per questo sono finite in manette 12 persone, presunte appartenenti ad un’organizzazione che acquistava, su internet, vari prodotti utilizzando assegni falsi. Altre 4 persone sono al momento ricercate dai carabinieri di Roccella Jonica e gli indagati sono in tutto 44. Nell’abitazione di uno di loro i carabinieri hanno sequestrato un computer portatile che conteneva i files con la documentazione contraffatta. Si tratta di carte d’identità, contrassegni assicurativi, assegni bancari, timbri di Comuni, certificati anagrafici ed estratti del casellario giudiziale. A capo dell’organizzazione ci sarebbe stato Arturo Mittica, 46 anni, di Marina di Gioiosa Jonica, già detenuto per altri reati. Le indagini hanno comportato un lavoro certosino, durato quasi due anni. E non sono state necessarie intercettazioni telefoniche o ambientali. Una curiosità: tre degli arrestati portano lo stesso nome: Cosimo Bevilacqua. Il procuratore invita a fare attenzione negli acquisti online.

Potrebbero interessarti anche...