Roccella Jonica: pregiudicato ucciso nella notte, in casa sua

Un pregiudicato di 64 anni, Antonio Gagliano, è stato ucciso a colpi di pistola nella sua abitazione, in contrada Lacchi di Roccella Jonica. Il cadavere è stato scoperto da una badante di nazionalità ucraina. Il corpo dell’uomo, ex sorvegliato speciale e già noto alle forze dell’ordine per droga, ricettazione e furto, è stato trovato in bagno. La donna ha raccontato ai carabinieri di avere trascorso la notte in casa, ma di non avere sentito nulla. Secondo quanto ha riferito, si trovava nell’abitazione di Gagliano su richiesta della seconda moglie dell’uomo, una donna di nazionalità bielorussa, che per motivi di lavoro non poteva tornare a casa. Al risveglio, la badante è andata a cercare l’uomo in camera, ma non lo ha trovato. Quindi la scoperta del cadavere nel bagno. Sulla porta d’ingresso non sono stati trovati segni di effrazione. Gli investigatori ritengono che Gagliano abbia aperto la porta al suo assassino. L’uomo è stato raggiunto da almeno due o tre colpi al fianco ed alla schiena. Gli inquirenti non tralasciano nessuna pista, ma non si sbilanciano.

Potrebbero interessarti anche...