Rende: violenza sessuale a studentessa, arrestato un giovane

I carabinieri di Rende hanno arrestato un ventunenne, Gaspare Bruni, con l’accusa di essere l’autore di una violenza sessuale compiuta nella notte tra domenica e sabato scorsi ai danni di una venticinquenne di Squillace, studentessa dell’Università della Calabria. La ragazza aveva riferito agli investigatori di aver conosciuto il giovane in un locale e di aver trascorso la serata con lui. Al termine, il giovane, insieme ad un amico, l’aveva accompagnata a casa in auto. Ma giunti davanti al palazzo dove la giovane abita per motivi di studio, sarebbe sceso dall’auto, l’avrebbe seguita dentro l’androne dell’edificio e l’avrebbe violentata, pulendosi poi con la sciarpa della ragazza per umiliarla. Il giovane, che è stato anche ripreso dal sistema di videosorveglianza del condominio, è il figlio di Gianfranco Bruni, 52 anni, detto “u tupinaro” e ritenuto affiliato al clan della ‘ndrangheta dei Bruni. L’uomo è attualmente detenuto nel carcere di Oristano dove sta scontando una condanna all’ergastolo.

Potrebbero interessarti anche...