Rende: un’opera di Luigi Magli a Bancartis


Ritorna, e si arricchisce di una nuova opera, Bancartis, l’evento promosso dalla Banca di Credito Coperativo Mediocrati, che ha realizzato un vero museo dedicato agli artisti calabresi. Quest’anno la manifestazione, alla sua settima edizione, è stata dedicata al maestro liutaio Vincenzo De Bonis, recentemente scomparso. E’ con un suo dono che è partita Bancartis, che si arricchisce adesso di un’opera del maestro Luigi Magli, titolare della cattedra di pittura all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro. Magli si affida ad una pittura selvaggia e affabulatoria. Il dipinto che entra a far parte della collezione del progetto Bancartis è del finire degli anni ottanta. Realizzato in materiale polimaterico, registra l’inserimento di oggetti extrapittorici, come pomici e pezzi di legno. La lana di vetro, inoltre, conferisce ai pigmenti un aspetto filamentoso, presentando una superficie vaporosa. Quello che se ne ottiene è il “senso di un paesaggio”, ma è davvero difficile tenere lo sguardo fermo su un solo particolare. E da questo deriva il nome del quadro: “Vibrazione”.

Potrebbero interessarti anche...