Rende: trovato cadavere giovane, fermato presunto omicida

Il corpo senza vita di un giovane di 31 anni, Damiano Galizia, è stato trovato, la notte scorsa, in un’abitazione di contrada Dattoli, a Rende. La zona non è lontana dall’Università della Calabria. Sul posto sono intervenuti la polizia, i vigili del fuoco e il medico legale per gli accertamenti del caso. La polizia ha fermato, stamattina, un uomo per l’omicidio. Si tratta di Francesco Attanasio, 33 anni. Sarebbe stato lui ad uccidere, a colpi di arma da fuoco, il Galizia. Attanasio è stato sottoposto ad un lungo interrogatorio da parte del pm Giuseppe Visconti. Ricostruita la presunta dinamica dei fatti: martedì 26 aprile, verso le ore 18.00, Galizia si sarebbe incontrato, nei pressi dell’uscita autostradale di Cosenza Nord, con Attanasio per discutere di alcune vicende personali, tra cui l’acquisto di un’autovettura. Nella circostanza avrebbero dovuto discutere anche di un debito che l’Attanasio aveva contratto nello scorso gennaio con la vittima. Attanasio sarebbe stato esasperato dall’atteggiamento pressante del Galizia, a causa della mancata restituzione del prestito, e per tale motivo i due avrebbero avuto nei mesi scorsi numerose discussioni. I due, a bordo dell’autovettura del Galizia, si sono recati nella zona universitaria, dove Attanasio ha la disponibilità di una villetta a due piani. Qui i due avrebbero litigato, perchè Attanasio voleva più tempo per pagare il suo debito. Galizia lo avrebbe schiaffeggiato. E’ allora che il presunto omicida avrebbe estratto dalla cintura dei pantaloni una pistola calibro 9, sparando diversi colpi e colpendo la vittima, il cui corpo sarebbe stato lasciato sul pianerottolo. Attanasio, infatti, si è dato alla fuga. Ma il giorno dopo sarebbe ritornato nella villetta e, dopo aver pulito il pavimento dalle macchie di sangue, avrebbe avvolto il corpo in un tappeto, fissandolo con nastro adesivo e sigillandolo con alcuni sacchetti di plastica. Attanasio si era sentito braccato già nei giorni scorsi, visto che la polizia, a seguito della denuncia dei parenti di Galizia, aveva intrapreso una serrata ricerca del giovane scomparso. Questa notte ha fatto delle ammissioni, facendo trovare il corpo della vittima. La polizia ha poi trovato, nel corso della perquisizione presso l’abitazione di Attanasio, la Beretta calibro 9 che sarebbe stata utilizzata per l’omicidio.

Potrebbero interessarti anche...