Rende: Regione Calabria e Unione Ciechi, il turismo accessibile

Turismo accessibile e sociale, aperto a tutti, anche a chi è portatore di una disabilità. Se ne è discusso nel polifunzionale dell’Unione Ciechi, a Rende. Presente anche il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. La situazione calabrese non è affatto felice, al momento. Il turismo cambia e si evolve, e, insieme alla domanda specificatamente turistica, volta a conoscere e scoprire luoghi e patrimoni culturali, cresce anche la richiesta di qualità e di servizi, soprattutto rivolti a soddisfare le esigenze di anziani e diversamente abili. Dalla discussione è emersa la proposta di costituire una vera “commissione” che sia espressione dei portatori dei bisogni, per poter intervenire e rendere accessibili i luoghi e gli spazi del territorio.

Potrebbero interessarti anche...