Rende: ballottaggio, Marcello Manna è il nuovo sindaco

E’ Marcello Manna, avvocato penalista, il nuovo sindaco di Rende, finora fortino inconquistabile della sinistra, fin dal 1952, quando venne eletto sindaco, per la prima volta, il socialista Francesco “Cecchino” Principe, poi piu’ volte seguito dal figlio Sandro. Con il 57,7% delle preferenze, Manna, che si e’ sempre definito come a capo di una coalizione di liste civiche, rigettando l’etichetta generica di essere di “centrodestra”, ha superato al ballottaggio il candidato dichiarato del centrosinistra, il medico chirurgo Pasquale Domenico Verre. L’elezione di Manna e’ stata salutata da lunghi cortei strombazzanti, che hanno attraversato nella notte la citta’ di Rende, e da fuochi d’artificio. In questa tornata elettorale i candidati erano ben sei: oltre a Manna, che ha avuto al primo turno il 31,1%, e Verre, che ha invece avuto il 37,8%, gli altri candidati erano Massimiliano De Rose, esponente di un’altra cordata di centrosinistra, che ha avuto il 13,8% delle preferenze, Domenico Miceli, per il Movimento Cinque Stelle, che a Rende entrera’ per la prima volta in Consiglio comunale, che ha avuto il 9,7% dei voti, Andrea Cuzzocrea, per il Centro Democratico (5,3%), e Luca Pizzini, per la lista L’Italia del Meridione (2,2%).

Potrebbero interessarti anche...