Rende: l’ultimo saluto alla famiglia Giordano


Centinaia di persone hanno partecipato, questa mattina, nella chiesa di Santo Stefano di Rende, ai funerali dei 4 componenti della famiglia Giordano, letteralmente sterminata il 12 febbraio scorso. Sarebbe stato il capofamiglia, Salvatore, ad uccidere, ancora per motivi ignoti, la moglie Francesca e i figli Giovanni e Cristiana, per poi togliersi la vita. Le 4 bare campeggiavano davanti all’altare della chiesa, nella quale è stato chiesto ai cronisti di non entrare. Presenti i familiari delle vittime e il sindaco della città di Rende, Marcello Manna, che ha proclamato il lutto cittadino e invitato le scuole a rispettare un minuto di silenzio alle ore 11, all’inizio del funerale. Il parroco, don Michele Buccieri, affiancato da don Domenico Sturino e da Padre Emanuele, dei Dehoniani, nella sua sintetica omelia ha pronunciato spesso le parole “consolazione” e “perdono”. Ma non è stato fatto alcun accenno diretto al fatto di sangue. La mesta celebrazione è terminata con un lungo applauso. All’uscita delle bare, palloncini bianchi sono volati in cielo.

Potrebbero interessarti anche...