Rende: i medici AIGOC e la relazione prenatale

Gianna Emanuela Molla, della fondazione Santa Gianna Beretta Molla, ha partecipato ad un incontro promosso dalla scuola Itinerante dell’Associazione Italiana Ginecologi Ostetrici Cattolici. Lei è la figlia della Santa, nata da un parto difficile, che ha portato la madre alla morte. E la madre sapeva che sarebbe finita così. Ma lo stesso non ha voluto rinunciare a dare la vita a sua figlia. Gianna Emanuela Molla non ha voluto rilasciare interviste. Ma ha voluto sostenere con forza quanto affermato dai ginecologi cattolici: e cioè che nel grembo materno, sin dal primo giorno, per quanto piccolo e fragile, è presente un essere umano. E che esiste da subito un rapporto non semplicemente affettivo, ma simbiotico e sensoriale tra madre e figlio. Una vera relazione prenatale.

Potrebbero interessarti anche...