Cosenza: Operazione Scarface, spaccio di droga, 8 arresti

Avrebbero messo su un ricco traffico di stupefacenti tra la Calabria e la Sicilia, le otto persone arrestate dai carabinieri per spaccio di droga. Sei degli arrestati sono finiti in carcere e c’è anche un obbligo di firma. Lo smercio, secondo quanto accertato dagli inquirenti, era fiorente in provincia di Cosenza, ma il gruppo era radicato anche nel reggino, a Gioia Tauro e a Rizziconi, e anche a Palermo e a Roma. Le indagini sono iniziate nel 2010 ed ebbero una svolta l’anno dopo, quando un avvocato tossicodipendente morì perchè, per sfuggire ad un controllo, decise di ingerire un grosso quantitativo di droga. Gesto che gli fu fatale. Decine le perquisizioni eseguite nel corso dell’operazione, che ha portato al sequestro di più di un chilo di cocaina e al ritrovamento anche di alcuni proiettili. Numerose le occasioni di spaccio documentate dai militari, che hanno impiegato personale delle Compagnie di Rende, Cosenza, Paola, San Marco Argentano, Palermo e Roma e le squadre del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia. Due degli indagati sono stati arrestati in flagranza di reato a Roma. Gli arrestati utilizzavano un loro linguaggio cifrato per indicare la droga.

Potrebbero interessarti anche...