Rende: BCC Mediocrati, utili superiori ad un milione di euro


Si chiude con un utile netto di 1.001.968,33 euro il bilancio 2012 della Banca di Credito Cooperativo Mediocrati, che ha sede a Rende. Ne da’ comunicazione lo stesso ente. “La Banca ha metabolizzato gli effetti negativi derivanti dall’acquisizione di una Bcc in default”, ha commentato il presidente della Bcc Mediocrati, Nicola Paldino. “Mentre all’inizio e’ stato esaltato il ruolo e lo spirito solidaristico che ci anima, in poco piu’ di un anno e’ emersa in tutta evidenza la qualita’ della struttura interna del Credito Cooperativo Mediocrati, capace di rendere reale la mutualita’ di sistema senza concedere nulla che non fosse rigidamente sotto il controllo delle norme e degli standard seguiti dalla banca”. Alla fine del 2012, e’ stato reso noto, i soci della BCC Mediocrati sono 4.612. La banca serve 42.546 clienti, per lo piu’ famiglie (35.518). Il patrimonio di vigilanza e’ cresciuto del 2,54%, attestandosi a 66 milioni di euro. Il valore aggiunto prodotto nel corso del 2012, che misura la ricchezza prodotta dalla banca nel e per il territorio, e’ superiore ai 13 milioni di euro. “BCC Mediocrati e’ stata la prima banca italiana ad accedere ai fondi progress del FEI”, si legge nella nota diffusa oggi, “mettendo a disposizione del territorio 4,5 milioni di euro in microprestiti”.

Potrebbero interessarti anche...