Rende: Banca Credito Cooperativo Mediocrati, utile di più di 2 milioni


Il Consiglio di Amministrazione della Banca di Credito Cooperativo Mediocrati, con sede a Rende (Cosenza), ha approvato il bilancio 2011 che si chiude con un utile netto di 2.020.050,63 euro, superiore del 5,32% rispetto all’utile dell’anno precedente, nonostante il momento non felicissimo per l’economia e l’acquisizione della ex BCC della Sibaritide. “L’acquisizione di una BCC in default evidenzia lo spirito solidaristico della BCC Mediocrati”, ha commentato il presidente della banca, Nicola Paldino. “La scelta strategica operata nell’anno precedente di arrestare l’espansione della banca per consolidare quanto gia’ realizzato si e’ rivelata vincente”, ha detto ancora Paldino. La raccolta complessiva e gli impieghi totali della banca sfiorano, ormai, il miliardo di euro (937 milioni), con un aumento del 37,39% rispetto al 2010. “Un risultato ottenuto in continuita’ con l’attivita’ tipica della banca. Nel corso del 2011, infatti, la BCC Mediocrati non ha fatto mancare il credito alle famiglie e alle imprese, attivando ogni possibilita’ di funding a beneficio del territorio e confermando, con un leggero miglioramento, il ristorno ai soci che premia le attivita’ realizzate con la banca”, si legge in una nota dell’istituto.

Potrebbero interessarti anche...