Rende: all’Unical i seminari della National Instruments


Due importanti seminari della National Instruments Italia si sono svolti all’Università della Calabria, rivolti a studenti ma anche a docenti. In primo piano gli strumenti per il monitoraggio strutturale e il controllo di edifici, monumenti ed opere d’arte. Lo studio dei sistemi di monitoraggio porta lontano. Tanto che sta per concludersi il cosiddetto “Progetto Brindisis”, che sfrutta proprio queste tecnologie per consentire anche agli ammalati di SLA, la sclerosi laterale amiotrofica, di acquisire una forma di autonomia, attraverso l’utilizzo di un tablet in cui sono state implementate delle funzioni di comunicazione per accendere la luce, cambiare il canale della tv o spostare lo schienale della poltrona. Ma sarà possibile anche scrivere o parlare con un apparato vocale sintetico.

Potrebbero interessarti anche...