Rende: abbattuti i capannoni del centro sociale Filorosso


Erano dei vecchi capannoni, che un tempo ospitavano le prime aule del nucleo originario dell’Università della Calabria. Ma da 15 anni erano invece la sede del Centro Sociale Filorosso. Adesso sono stati abbattuti, a seguito di un’ordinanza della Procura di Cosenza. Impegnati centinaia di uomini, che hanno sequestrato tutti i documenti trovati e anche l’emeroteca, con tantissimi giornali e manifesti. La guerra tra la Procura, che ritiene che le aule siano state occupate abusivamente, e il centro sociale va avanti da tempo. Un anno fa, nello stesso periodo, venne staccata la corrente e da allora era stato installato un generatore. Increduli i pochi militanti del centro che erano presenti. Nei locali sequestrati, secondo quanto riferisce la Procura della Repubblica di Cosenza in un comunicato, “risultavano installate stabilmente attrezzature destinate allo svolgimento di pubblici spettacoli ed alla somministrazione commerciale di alimenti e bevande”. E, secondo i Vigili del Fuoco, non sarebbero stati rispettati i criteri minimi di sicurezza.

Potrebbero interessarti anche...