Reggio Calabria: ‘ndrangheta, pentito, molti politici comprano voti

”Politici? Ne ho visti tantissimi e parlato con quasi tutti perche’ venivano spesso a casa a trovare mio zio Giovanni Tegano”. Lo ha detto il pentito Roberto Moio, deponendo nel processo ”Meta” a Reggio Calabria. Il pm della Dda, Giuseppe Lombardo, gli ha pero’ impedito di fare nomi, oggetto, evidentemente, di altre indagini. Moio ha anche detto di avere ricevuto 30.000 euro per sostenere la campagna elettorale di candidati alle elezioni, senza specificare quali. Moio ha risposto alle domande del pm sull’organigramma delle cosche del quartiere Archi di Reggio, i De Stefano, i Condello e i Tegano, ma e’ stato fermato dal magistrato quando stava per fare nomi, non solo di politici, ma anche di rappresentanti del mondo delle professioni e di altre istituzioni.

Potrebbero interessarti anche...