Reggio Calabria: ‘ndrangheta, arresti per infiltrazioni appalti pubblici

La cosca Alvaro, operante soprattutto a Sinopoli, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Cosoleto e Delianuova, avrebbe il monopolio nella gestione degli appalti pubblici di diversi comuni del reggino. E’ quanto sostiene la Dda di Reggio Calabria, che ha fatto fermare dalla polizia 7 presunti appartenenti alla potente cosca della ‘ndrangheta. Le accuse sono di associazione mafiosa ed intestazione fittizia di beni. Nell’operazione, denominata Xenopolis, sono coinvolti anche amministratori locali ed imprenditori. Tra gli arrestati ci sono l’ex sindaco di San Procopio, Rocco Palermo, 52 anni, due noti imprenditori locali ed un commerciante. L’ex sindaco era già stato arrestato nel giugno del 2010 nel corso dell’operazione “Meta”. E’ ritenuto dagli investigatori un uomo di fiducia di Cosimo Alvaro, l’attuale presunto capo della cosca. In seguito all’arresto di Palermo, il Comune di San Procopio fu poi sciolto per infiltrazioni mafiose, nel dicembre del 2010. I due imprenditori arrestati, invece, sono accusati di essere inseriti a pieno titolo nella cosca degli Alvaro. E sarebbe stato proprio grazie alle loro attività che il gruppo criminale riusciva ad ottenere gli appalti. Dall’inchiesta, che si è avvalsa di molte intercettazioni ma di nessuna collaborazione, come sottolineato in conferenza stampa, è emerso un vero sistema di scambio tra cosche e politica: da una parte si facevano sottoscrivere centinaia di tessere a favore dei politici che, così, rafforzavano la loro influenza all’interno del partito di appartenenza. E questi poi ricompensavano cosche, ed imprenditori collegati, con numerosi appalti. Oltre all’ex sindaco, i magistrati hanno citato altri contatti con diversi esponenti politici. Ma sono tutte posizioni ancora da vagliare. Certo è che, con i fermi di oggi, si da’ un altro duro colpo a quell’area di amministratori pubblici ed imprenditori che poi costituiscono la vera linfa vitale per la stessa sopravvivenza della ‘ndrangheta.

Potrebbero interessarti anche...