Reggio Calabria: un sopralluogo per l’arrivo delle crociere

L’Amministratore delegato della “Venezia Terminal Passeggeri”, Roberto Perocchio, è stato in Calabria per effettuare dei sopralluoghi nei porti di Crotone e di Reggio. La visita è servita per verificare, insieme alle istituzioni locali, all’Autorità Portuale di Gioia Tauro e alle Capitanerie di Porto, la possibilità di avviare delle collaborazioni per sviluppare il settore della crocieristica. Nelle prossime settimane un analogo sopralluogo si svolgerà nei porti di Corigliano Calabro e di Vibo Valentia. Questa iniziativa nasce a seguito della stesura del Piano Crocieristico regionale, che ha individuato le quattro infrastrutture portuali per lo sviluppo del turismo da crociera. Alla Fiera di Marsiglia, nello scorso novembre, era stato firmato già un protocollo d’intesa sulla portualità e proprio in quella occasione furono presi i contatti con la “Venezia Terminal Passeggeri”. Il turismo crocieristico potrebbe essere un altro fronte da aprire, per lo sviluppo della Calabria. Già da subito i porti calabresi potrebbero ospitare delle navi di media capacità. Con degli adeguamenti, si potrebbe poi arrivare ad ospitare anche navi di stazza maggiore. L’intero sistema turistico regionale ne trarrebbe giovamento e la promozione che ne deriverebbe sarebbe a sua volta volano di nuovi arrivi. Insomma, il discorso appena iniziato potrebbe stravolgere l’economia calabrese, facendo da miccia per nuove iniziative. Che sia la volta buona? Speriamo non siano soltanto i soliti discorsi che si fanno prima delle elezioni.

Potrebbero interessarti anche...