Reggio Calabria: ucciso un pregiudicato, ferito un passante

Era nei pressi di un bar, quando è stato fatto oggetto di numerosi colpi di arma da fuoco, forse sparati da diverse armi contemporaneamente. E’ morto così Giuseppe Canale, 33 anni, noto pregiudicato ritenuto dagli inquirenti vicino alla cosca dei Serraino. Il fatto è avvenuto nel quartiere di Gallico, nella parte nord di Reggio Calabria. L’agguato, compiuto nei pressi di un bar dove c’erano numerose persone sedute ai tavoli esterni, è stato fulmineo, tanto che è rimasto ferito anche un uomo di 42 anni, che passava per caso e ha tentato una fuga precipitosa. Per fortuna il proiettile che lo ha colpito lo ha ferito solo ad una gamba, in maniera non grave. Giuseppe Canale invece sarebbe stato inseguito per strada dai suoi sicari, che non hanno voluto rischiare di lasciarlo in vita. Ferito più volte, è stato poi finito con un colpo alla testa. I killer sarebbero scappati a bordo di una moto. Una vera esecuzione di ‘ndrangheta, che potrebbe essere stata compiuta per una vendetta. O forse la lettura è un’altra: il clima che si respira porterebbe a pensare che, a seguito dei continui arresti che la magistratura reggina sta eseguendo, quasi ogni giorno, adesso a Reggio Calabria le cosche stiano tentando di trovare nuovi equilibri di potere. E si teme che possa scoppiare una vera guerra tra le varie famiglie.

Potrebbero interessarti anche...