Reggio Calabria: ucciso a bastonate un pregiudicato

Si chiamava Marcello Paviglianiti, 55 anni, l’uomo che è stato ucciso a bastonate a Reggio Calabria. Paviglianiti era un pregiudicato e da tempo viveva in una condizione di disagio, senza una fissa dimora. Il suo corpo è stato trovato, a seguito di una telefonata anonima, in una villetta nella zona Nord della città dello Stretto. Sulla testa di Paviglianiti, che era a torso nudo, è stata rilevata subito una vistosa ferita provocata da un corpo contundente e ci sarebbero segni che lasciano pensare che sia stato colpito più volte. Il luogo dell’omicidio è abitualmente frequentato da molti tossicodipendenti e alcolizzati. Anche se sul movente del delitto gli investigatori non escludono nessuna ipotesi, si propende però nel ritenere che l’uomo potrebbe essere stato ucciso nel corso di un litigio. Il delitto, secondo i primi accertamenti, sarebbe avvenuto nella notte. Per cercare di ricostruire la dinamica dell’accaduto gli investigatori stanno sentendo le persone che abitualmente frequentano la zona. Gli agenti della Squadra Mobile stanno verificando anche se nell’area ci siano telecamere di videosorveglianza, che potrebbero aver registrato immagini utili alle indagini.

Potrebbero interessarti anche...