Reggio Calabria: truffe, finte aste giudiziarie, tre arresti

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, insieme al personale della Sezione di Polizia giudiziaria reggina del Corpo Forestale dello Stato, hanno arrestato tre persone con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa. Le indagini hanno permesso di individuare un originale sistema truffaldino tramite il quale, simulando in una quarantina di occasioni finte aste giudiziarie, i tre arrestati hanno proceduto alla vendita di beni, tra cui alcune autovetture, a prezzi vantaggiosi per gli ignari acquirenti, i quali, una volta effettuato il pagamento, hanno visto improvvisamente scomparire denaro, bene e “venditori”. In un’altra occasione i responsabili della truffa avrebbero simulato la vendita di beni in dismissione dell’ex Agenzia Forestale Regionale (Afor), tra cui animali, attrezzature e automobili, ottenendo, ancora una volta, indebiti guadagni a danno di persone ignare del raggiro.

Potrebbero interessarti anche...