Reggio Calabria: truffe ad assicurazioni, coinvolti medici

La polizia di Reggio Calabria ha eseguito decine di ordinanze di custodia cautelare a carico di medici e professionisti per associazione a delinquere finalizzata alle truffe alle assicurazioni. Denunciate più di 200 persone e coinvolto anche un ex ufficiale della Guardia di Finanza. Numerose perquisizioni sono state eseguite nelle provincie di Reggio Calabria, Cosenza e Firenze. La procura di Palmi sostiene che i professionisti preparavano false certificazioni mediche supportate da falsi esami radiografici. Truffe ben orchestrate, che hanno consentito agli indagati di intascare oltre trecentomila euro per falsi incidenti e ferimenti inesistenti.

Potrebbero interessarti anche...