Reggio Calabria: sventato un furto nel Teatro Cilea

Era stato studiato nei minimi particolari il piano per il furto nel Teatro Cilea di Reggio Calabria. Per la vicenda i carabinieri hanno arrestato Antonio Talinucci, 55 anni, di Roma, e Luigi Davide Belgio e Filippo Foti, di 49 e 36 anni, entrambi di Reggio Calabria. I militari, nel corso di controlli, hanno notato, nei pressi della stazione ferroviaria di Reggio Calabria, l’arrivo di Talinucci da Roma. L’uomo si e’ incontrato con Belgio e Foti con i quali ha trascorso tutto il pomeriggio. I carabinieri, insospettiti, hanno deciso di controllare gli spostamenti dei tre uomini. In serata il gruppo ha tenuto una riunione nel negozio per la vendita di materiale informatico di proprieta’ di Foti. Poco dopo l’una il gruppo e’ entrato in azione. Talinucci e Foti hanno controllato l’ingresso del teatro mentre altre due persone sono entrate all’interno. Quando i carabinieri si sono accorti di quanto stava accadendo hanno deciso di intervenire ed hanno bloccato subito Foti il quale, attraverso una radio, ha dato l’allarme ai complici. I militari sono quindi entrati all’interno del Teatro dove hanno trovato, nei pressi dell’ufficio del botteghino, dove si trova la cassaforte, due borsoni contenenti una fiamma ossidrica, arnesi da scasso e altre attrezzature. Al termine dell’operazione i carabinieri hanno fermato Talinucci e Foti, mentre Belgio, ritenuto dagli investigatori l’ideatore del colpo, e’ riuscito a fuggire ma e’ stato arrestato alcune ore dopo. I carabinieri proseguono le indagini per individuare gli altri complici dei tre arrestati.

Potrebbero interessarti anche...