Reggio Calabria: smantellata centrale della contraffazione, 16 arresti

I finanzieri di Reggio Calabria hanno eseguito 16 ordinanze di custodia cautelare, sei in carcere e 10 ai domiciliari, contro i presunti appartenenti ad una organizzazione dedita alla produzione e commercializzazione di capi ed accessori di abbigliamento riportanti marchi contraffatti. Eseguite anche 40 perquisizioni ed il sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di oltre un milione di euro. Complessivamente sono 40 le persone denunciate. I reati contestati sono associazione per delinquere finalizzata alla contraffazione, alterazione e uso di marchi o brevetti, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, il tutto aggravato dalla commissione sistematica del reato attraverso l’allestimento di mezzi e attività organizzate. Le indagini, coordinate dalla DDA, avrebbero evidenziato l’esistenza di un vero e proprio cartello criminale operante nel territorio di Reggio Calabria, in grado di condizionare il regolare svolgimento delle attività economiche attraverso il confezionamento e la vendita di oltre 150.000 capi ed accessori di abbigliamento riportanti note marche contraffatte.

Potrebbero interessarti anche...