Reggio Calabria: trovati due cadaveri a San Gregorio


Probabilmente gli assassini hanno tentato di far cadere l’auto in mare, utilizzando un grosso palo di ferro come leva. Ma, per qualche motivo, forse perchè disturbati dall’arrivo di qualcuno, non ci sono riusciti. E così alcuni pescatori hanno visto che c’era un veicolo in bilico sul pontile. Siamo alla periferia Sud di Reggio Calabria, nella zona di San Gregorio, a poca distanza dal porto. I pescatori hanno avvertito la polizia. Appena arrivati, gli agenti hanno aperto il bagagliaio dell’auto e hanno fatto la macabra scoperta: dentro c’erano i cadaveri di due persone. Si tratta di due giovani romeni, un uomo e una donna. Dalle prime indiscrezioni, sarebbero stati uccisi a colpi di pistola. Dall’ispezione cadaverica sarebbe emerso che le due vittime sono state colpite in diverse parti del corpo, tra cui spalle, gambe e testa. In particolare, l’uomo avrebbe una ferita al capo, che sarebbe compatibile con un colpo inferto per tramortirlo per poi ucciderlo. Nell’automobile sono stati trovati anche due bossoli, sequestrati e sui quali saranno effettuati accertamenti balistici. Gli inquirenti pensano che l’omicidio sia avvenuto fuori dalla vettura, forse anche in un altro luogo, e che i corpi siano stati caricati sull’auto solo successivamente, per farli sparire.

Potrebbero interessarti anche...