Reggio Calabria: Riferimenti, gestione clientelare dei beni confiscati


“Non c’è un criterio obiettivo nell’assegnazione dei beni confiscati, ma piuttosto la metodologia è quella delle logiche clientelari”. E’ la Presidente del Coordinamento Antimafia Riferimenti, Adriana Musella, che, senza peli sulla lingua, ha lanciato le sue invettive contro le istituzioni preposte al controllo dei beni che vengono prima sequestrati e poi confiscati alle cosche della ‘ndrangheta. Adriana Musella ha anche denunciato il caso di un locale assegnato alla Croce Rossa e che sta marcendo, deteriorato dalla muffa e dall’umidità, non solo per il suo mancato uso, ma anche per “l’incuria dell’Amministrazione comunale”, ha detto la Presidente di Riferimenti. Che ha anche chiesto maggiore attenzione per quanto realizzato dalla sua associazione.

Potrebbero interessarti anche...