Reggio Calabria: rapinavano anziani soli in casa, 11 arresti


Eccoli mentre si danno appuntamento sotto l’abitazione di una delle loro vittime, quasi sempre degli anziani inermi. Penetravano, con le scuse più diverse, nelle loro case, li aggredivano e picchiavano, rapinandoli di denaro ed oggetti di valore. I carabinieri hanno arrestato 11 persone accusate di far parte di questa organizzazione. Dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata alle rapine, rapina aggravata, lesioni aggravate e sequestro di persona. Le indagini sono partite da un intervento fatto in flagranza di reato lo scorso anno. Il gruppo avrebbe organizzato e messo a segno, solo nel 2010, almeno dieci rapine in abitazioni di anziani, nel pieno centro cittadino di Reggio Calabria. Una delle rapine fruttò ben 350.000 euro. Nell’occasione, infatti, furono portati via numerosi oggetti preziosi e denaro. Dalle indagini è emerso che i rapinatori, prima di entrare in azione, sceglievano con cura le loro vittime: effettuavano dei sopralluoghi con appostamenti sotto le abitazioni degli anziani per verificarne le disponibilità economiche e per studiare a fondo le loro abitudini. Nelle intercettazioni ambientali, ci sono i commenti, senza pietà, dei componenti del gruppo criminale.

Potrebbero interessarti anche...