Reggio Calabria: protesta contro la crisi, sei pupazzi impiccati

Qualcuno si è spaventato, quando li ha visti, da lontano, penzolare dai lampioni del corso di Reggio Calabria. E ha avvertito la polizia. Ma erano solo sei pupazzi, a grandezza naturale. L’idea è dei giovani della Fiamma Tricolore che, nottetempo, hanno impiccato i pupazzi, appendendo loro al collo dei cartelli in cui si spiega il motivo del gesto: suicidio dettato dalla crisi imperante. Un modo per scuotere le coscienze, dicono gli attivisti politici di destra.

Potrebbero interessarti anche...