Reggio Calabria: presentato in anteprima il film “Aspromonte”


Un imprenditore della Brianza cerca suo fratello, musicista, perchè deve concludere un affare immobiliare. Scopre che si trova in Aspromonte in tour. Lo raggiunge e poi lo perde, arrivando a pensare che sia stato rapito. E allora parte la ricerca, in una realtà complessa e per lui incomprensibile. Ma in mezzo ad una natura incantata. Questa è la trama di “Aspromonte”, presentato a Reggio Calabria nel cine-teatro Siracusa. Il film gioca sui pregiudizi del Nord nei confronti del Sud, ed in particolare rispetto all’Aspromonte, ancora oggi ricordata come la montagna dei “sequestri di persona”. Il regista è un giovane italo-tunisimo, Hedy Krissane, da anni trapiantato in Italia. Il protagonista è il comico Franco Neri, affiancato da Pier Maria Cecchini e da Andrea De Rosa. E poi ci sono tanti personaggi locali, tra cui anche il Rettore del Santuario Mariano di Polsi, Don Pino Strangio, che interpreta se stesso. Ma sono protagonisti anche gli straordinari scenari dell’Aspromonte: dalla montagna scoscesa alla marina di Chianalea di Scilla, dai borghi grecanici più remoti al paesino di Pentedattilo. Il soggetto della pellicola è del Prof. Tonino Perna, che è stato anche presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte. Il film vuole finalmente ridare dignità ad un territorio che viene ricordato solo per la ‘ndrangheta.

Potrebbero interessarti anche...