Reggio Calabria: polacco ucciso, fermato presunto responsabile


E’ stato fermato dalla polizia il presunto responsabile dell’omicidio di Marcin Krol, il polacco di 38 anni ucciso due giorni fa a Reggio Calabria con alcuni colpi di pistola. Si tratta di Pietro Bruno, 36 anni. Il movente dell’assassinio sarebbe passionale. Bruno, infatti, aveva una relazione con la moglie della vittima. L’omicidio è avvenuto al culmine di una lite. Dagli accertamenti è emerso che la vittima viveva a Reggio Calabria già da alcuni anni con il falso nome di Rafal Krzysztof Strojek, ma in realtà si chiamava, appunto, Marcin Krol. La relazione tra Bruno e la moglie della vittima era cominciata dopo che la coppia di polacchi era venuta ad abitare nello stesso edificio in cui, al piano terra, Pietro Bruno gestiva una sala giochi.

Potrebbero interessarti anche...