Reggio Calabria: picchiava i bambini, sospesa insegnante


Le immagini non lasciano dubbi: questa insegnante maltrattava i suoi alunni. Per questo è stata sospesa, al momento per un anno, dalle sue funzioni. La squadra mobile di Reggio Calabria ha condotto delle indagini, dopo la denuncia di alcuni genitori. E il risultato è in queste immagini, in cui è evidente che la maestra, che ha 66 anni, quindi prossima alla pensione, picchiava e minacciava i suoi alunni. Bambini che erano terrorizzati dalla donna. E proprio dalla paura che aveva un bimbo, manifestata ai suoi genitori, si è poi originata la denuncia. Le immagini riprese dalle telecamere nascoste all’interno dell’aula dove la donna insegnava, hanno immortalato i numerosi scappellotti e schiaffi dati ai piccoli, “colpevoli” di aver sbagliato una divisione o aver fatto male i compiti. Un fischietto suonato dalla maestra per ristabilire l’ordine e la minaccia di far saltare il cervello se i bimbi non avessero seguito le sue direttive, ma anche un bastone impugnato e poi sbattuto sulla cattedra per richiamare l’attenzione: erano questi i mezzi didattici utilizzati dall’insegnante. E quando questi non erano sufficienti a frenare la normale vivacità dei bambini, si passava alle vie di fatto: l’insegnante è stata ripresa mentre trascinava, tirandolo per i capelli, un bambino da una parte all’altra dell’aula. L’insegnante, adesso, arriverà alla pensione nel peggiore dei modi.

Potrebbero interessarti anche...