Reggio Calabria: picchia ex convivente e tenta di lanciarla dal balcone

Ha picchiato l’ex convivente e poi ha tentato di lanciarla dal balcone, il tutto sotto gli occhi increduli del figlio minorenne della coppia. Con l’accusa di tentato omicidio, i carabinieri hanno arrestato, a Reggio Calabria, un uomo di 38 anni. Già in passato il trentottenne si era reso responsabile di maltrattamenti in famiglia e gli era stato notificato un provvedimento di divieto di avvicinamento alla convivente, di 41 anni, con la quale ha avuto una relazione di due anni. In passato aveva già picchiato e minacciato la donna provocandole lesioni. Il trentottenne, nonostante il divieto di avvicinarsi alla donna, ha raggiunto l’appartamento dove, al termine di un violento litigio, l’ha trascinata sul balcone dell’abitazione, al terzo piano, minacciandola e tentando di lanciarla nel vuoto. I carabinieri sono giunti tempestivamente sul posto e, dopo aver sfondato la porta d’ingresso della casa, hanno arrestato l’uomo. La quarantunenne ha riportato lesioni alla testa, al collo e ad un braccio.

Potrebbero interessarti anche...