Reggio Calabria: ‘ndrangheta, altri 2 arresti per l’omicidio Puntorieri

La squadra mobile di Reggio Calabria ha individuato altri due presunti responsabili dell’omicidio di Marco Puntorieri, 42 anni, ucciso il 15 settembre 2011 e il cui cadavere non è stato ancora ritrovato. Era già stato arrestato, nel marzo scorso, Domenico Ventura, 49 anni. Ma sul luogo del delitto ci sarebbero stati anche Natale Cuzzola, 49 anni, e Domenico Condemi, 36 anni. Del delitto esiste un filmato, consegnato agli inquirenti su una pen drive. Il video era stato inviato insieme ad una lettera anonima in cui l’autore scriveva di essere riuscito a registrare le fasi del delitto, dopo che Puntorieri era stato invitato in un casolare di campagna, per dei lavori, da un amico. Nel video si vedono distintamente arrivare Puntorieri e Ventura. I due discutono tranquillamente e Ventura prende un fucile a canne mozze nel casolare. Tra i due, secondo l’interpretazione degli investigatori, c’è un atteggiamento tipico di chi sta pianificando un’azione criminosa. Poi i due si incamminano ed escono dall’inquadratura. Ma dopo circa un minuto si sentono due distinti colpi di fucile. Nella pen drive c’erano anche alcune foto del cadavere vicino al casolare. In questa indagine sono state fondamentali alcune intercettazioni telefoniche, effettuate nel corso di inchieste che riguardavano altri casi, ma che hanno inchiodato i responsabili di questo delitto.

Potrebbero interessarti anche...