Reggio Calabria: ‘ndrangheta, sequestro di beni alla cosca Iamonte


Beni per un valore di 10 milioni di euro sono stati sequestrati dai carabinieri di Reggio Calabria a presunti appartenenti alla cosca di ‘ndrangheta Iamonte, operante a Melito Porto Salvo. Il provvedimento e’ scaturito dall’indagine sfociata nell’operazione “Ada”, che lo scorso 11 febbraio ha visto finire in manette 65 persone accusate di associazione per delinquere di stampo mafioso. Le investigazioni avrebbero permesso di accertare che i beni oggetto del sequestro sarebbero stati acquisiti dagli indagati con i proventi dell’attivita’ criminosa. Sequestrate quattro imprese, nove terreni, ventidue fabbricati, trentadue autovetture e sei conti correnti, per un valore complessivo di circa 10 milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche...