Reggio Calabria: ‘ndrangheta, fermate 4 persone per usura

La polizia di Reggio Calabria ha fermato quattro persone accusate, in concorso tra loro, di usura, estorsione e violenza privata, delitti aggravati dal metodo mafioso. L’indagine ha consentito di accertare l’esistenza di un presunto sodalizio criminale, contiguo ad una cosca di ‘ndrangheta, operante nel territorio di Villa San Giovanni e comuni limitrofi, che, secondo gli investigatori, esercitava una redditizia attività usuraria ai danni di alcuni imprenditori e professionisti locali, costringendoli, con minacce e violenza, a corrispondere mensilmente ingenti interessi.

Potrebbero interessarti anche...