Reggio Calabria: ‘ndrangheta, confiscati beni per 3 milioni

La guardia di finanza di Reggio Calabria ha eseguito, su disposizione della Procura della Repubblica, un decreto di confisca di beni immobili, autovetture e disponibilità finanziarie per oltre 3 milioni di euro. Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Reggio Calabria, ha colpito le disponibilità di Alfonso Brandimarte, che era stato tratto in arresto nel luglio del 2014 nell’ambito dell’operazione “Puerto Liberado”, perchè accusato di associazione a delinquere dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. A Brandimarte sono stati confiscati terreni, autoveicoli, società, polizze assicurative e conti correnti bancari.

Potrebbero interessarti anche...