Reggio Calabria: ‘ndrangheta, confisca beni ad impreditore sanità


Beni per 30 milioni di euro sono stati confiscati ad un imprenditore del settore della sanità, Marcello Fondacaro, originario di Gioia Tauro ma da tempo domiciliato in Lazio. Il provvedimento di confisca è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale ed eseguito dal personale della Dia di Reggio Calabria. Fondacaro è ritenuto vicino alla cosca della ‘ndrangheta dei Piromalli-Molè. I beni erano stati sequestrati nel 2011.

Potrebbero interessarti anche...