Reggio Calabria: ‘ndrangheta, cocaina dalla Colombia, decine di arresti

Guardia di Finanza e polizia spagnola hanno eseguito 38 misure cautelari nei confronti di presunti affiliati alla ‘ndrangheta, responsabili di un traffico internazionale di droga dalla Colombia. All’inchiesta, coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, ha collaborato anche la Dea americana. Durante l’indagine, denominata “Santa Fe”, sono state sequestrate 4 tonnellate di cocaina, scoperte a bordo di alcuni velieri. Tra i narcotrafficanti individuati c’è anche un esponente di spicco dell’organizzazione paramilitare colombiana delle Farc. Difficile da arrestare, dicono gli inquirenti, ma intanto è stato individuato. L’inchiesta ha coinvolto trafficanti di Brasile, Argentina, Repubblica Dominicana, Colombia, Spagna e Montenegro. In tutto sono 14 i Paesi in cui si è operato. In Calabria, attive nel traffico di droga sarebbero le cosche Aquino-Coluccio di Marina di Gioiosa Ionica, Alvaro di Sinopoli e Pesce di Rosarno. Cosche che avrebbero a disposizione ingenti risorse economiche. Sequestrati, nel corso dell’operazione, anche beni per un valore di circa 5 milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche...