Reggio Calabria: ‘ndrangheta, beni per 215 milioni sequestrati ad imprenditore

Beni per circa 215 milioni di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza, tra Calabria e Campania, ad un imprenditore ritenuto contiguo alla cosca dei Piromalli di Gioia Tauro, Alfonso Annunziata, di origini campane ma trasferitosi a Gioia Tauro dalla fine degli anni ’80. In occasione dell’operazione “Bucefalo”, Annunziata è stato arrestato per associazione mafiosa. Dalle indagini sarebbe emersa l’esistenza di un rapporto di sinergia economico-criminale tra l’imprenditore e la cosca della ‘ndrangheta. L’uomo, infatti, si sarebbe prestato, volontariamente e consapevolmente, al perseguimento degli scopi imprenditoriali ed economici della cosca. E’ emersa anche una grande sproporzione tra il suo patrimonio ed i redditi dichiarati. Complessivamente sono stati sequestrati il patrimonio aziendale e le quote sociali di 6 imprese, 85 unità immobiliari, 42 rapporti finanziari e denaro contante per quasi 700.000 euro.

Potrebbero interessarti anche...