Reggio Calabria: nave con immigrati, fermato l’equipaggio

Sono stati individuati e fermati gli otto membri dell’equipaggio, siriano, della grande nave che è stata fatta attraccare dalla Guardia di Finanza nel porto di Reggio Calabria. A bordo c’erano 28 immigrati clandestini, nascosti nelle stive, insieme ad un carico di sale. I fermati sono accusati di aver condotto illegalmente in Italia, dietro pagamento di varie migliaia di euro, gli extracomunitari, esponendoli a pericolo di vita e sottoponendoli ad un trattamento inumano e degradante. La nave, che proveniva dall’Egitto ed era diretta ufficialmente a Genova, è stata intercettata al largo di Capo Spartivento dalle unità della Guardia di Finanza e scortata poi in porto a Reggio. Il mercantile, battente bandiera panamense, ha attirato l’attenzione dei finanzieri perchè era fermo, al largo, mentre forse a bordo ci si preparava a far sbarcare gli immigrati. I militari lo hanno raggiunto ed abbordato. E hanno scoperto, nelle stive, i 28 immigrati, siriani ed egiziani, tutti con età compresa tra i venti e i trent’anni. Erano in buone condizioni di salute. Arrivati a Reggio Calabria, sono stati rifocillati da parte delle squadre della Protezione Civile cittadina, in attesa di essere identificati.

Potrebbero interessarti anche...