Reggio Calabria: P.E.O., la protesta dei dipendenti comunali

Il Comune di Reggio Calabria è commissariato per presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta. E i commissari stanno cercando di far quadrare i conti, davvero disastrati e sui quali sono in corso diverse inchieste. E così hanno presentato un’istanza di sospensione della cosiddetta Peo, la Progressione Economica Orizzontale versata negli anni ai dipendenti. E il Giudice del Lavoro ha accolto l’istanza. Apriti cielo: i dipendenti del Comune, già additati come assenteisti, visto che un centinaio di loro è sotto inchiesta proprio per l’assenza dal lavoro, adesso si vedono anche chiedere indietro soldi già incassati. In concreto, questo si ripercuote immediatamente sul peso degli stipendi. E così i dipendenti comunali hanno praticamente paralizzato la città.

Potrebbero interessarti anche...