Reggio Calabria: incendio distrugge il Museo dello Strumento Musicale

Ci sono ormai pochi dubbi sul fatto che sia di natura dolosa l’incendio che ha distrutto il Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria. Gli inquirenti, dopo che sono stati spenti gli ultimi focolai da parte dei Vigili del Fuoco, hanno effettuato diversi sopralluoghi nella struttura. Il risultato è che sarebbero state trovate tracce che non lascerebbero adito ad altre interpretazioni. Resta però da scoprire chi e perchè abbia voluto cancellare questa struttura, ospitata nella ex Stazione Lido, sul lungomare di Reggio Calabria, nei pressi della pineta Zerbi. Era una realtà davvero rara nel panorama museale italiano. Dal 1996 esponeva, conservava e valorizzava strumenti musicali provenienti da ogni parte del mondo, appartenenti alla cultura musicale etnica, a quella tradizionale popolare e a quella occidentale “colta”. Circa ottocento gli strumenti catalogati, tra cui spiccava una ricca sezione dedicata agli strumenti della tradizione musicale reggina e calabrese. E tutto è andato distrutto. Ormai persa anche la biblioteca, che conteneva antichi libri e molti spartiti musicali. Le associazioni culturali reggine si sono subite mobilitate per recuperare ciò che ancora può essere salvato.

Potrebbero interessarti anche...