Reggio Calabria: il “Festival delle Città Metropolitane”

Una città metropolitana deve saper andare oltre la mera erogazione dei servizi a livello locale, ponendosi invece come superiore livello di “governance” in grado di dirigere, in una visione unitaria, i processi di sviluppo. Questo il messaggio lanciato durante il “Festival Nazionale delle Città Metropolitane”, che si è tenuto a Reggio Calabria, promosso dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e dall’Ordine degli Architetti reggino. Nei diversi interventi, le parole d’ordine della tre giorni in riva allo Stretto sono state rigenerazione, pianificazione e moderato consumo del suolo. Un vincolo di spesa del 20% da destinare alle politiche ambientali, la realizzazione di un grande parco metropolitano, piani di gestione dei centri storici e di tutti i beni culturali. Sono solo alcuni degli impegni richiesti alle nascenti città metropolitane con la appena siglata “carta di Reggio Calabria”. Un organismo del tutto nuovo, com’è la città metropolitana, ha anche bisogno di un adeguamento delle normative e della legislazione regionale.

Potrebbero interessarti anche...