Reggio Calabria: giovane gay aggredito nella notte

Un ragazzo omosessuale di 28 anni e’ stato aggredito a Reggio Calabria e picchiato con un pugno in faccia. L’episodio e’ stato reso noto dal presidente dell’Arcigay ‘I due Mari’ di Reggio Calabria, Claudio Toscano. Il fatto e’ avvenuto nel corso della notte nei pressi del teatro comunale di Reggio Calabria. Il ventottenne era in compagnia di un gruppo di amici all’esterno di un locale, dove settimanalmente si svolgono spettacoli organizzati dall’Arcigay. Improvvisamente e’ arrivata un’auto dalla quale gli occupanti gridavano ”ricchioni di merda”. Successivamente le tre persone che erano a bordo dell’automobile sono scese dal mezzo e si sono avvicinate al ventottenne ed ai suoi amici. Dopo una serie di provocazioni verbali, uno dei tre ha sferrato un pugno in faccia al ventottenne. Gli amici del ragazzo lo hanno soccorso ed accompagnato in ospedale, dove i sanitari gli hanno diagnosticato fratture multiple al naso e lo spostamento del setto nasale, con prognosi di 30 giorni. Il ragazzo ha raccontato i fatti alla polizia, aggiungendo che in ospedale e’ stato umiliato da un infermiere, che gli parlava in dialetto (il giovane non e’ di Reggio), e che gli avrebbe detto che lui poteva presentargli uno psicologo che lo “avrebbe fatto guarire” e che “se fosse stato con una bella ragazza questo non sarebbe accaduto”.

Potrebbero interessarti anche...