Reggio Calabria: funzionari del comune arrestati per corruzione

Bastava pagare per avere una corsia preferenziale nel rilascio delle concessioni edilizie. E se i documenti non erano sufficienti, si ricorreva a dei falsi. Questo è quanto avrebbe scoperto la Procura di Reggio Calabria, che ha emesso nove ordinanze di custodia cautelare nei confronti di funzionari e impiegati del settore urbanistica ed edilizia del Comune reggino e di alcuni noti professionisti. Agli arrestati vengono contestati, a vario titolo, l’associazione per delinquere, la corruzione e l’abuso d’ufficio. Dalle indagini è emerso che gli impiegati del comune arrivavano anche a bloccare e accantonare le pratiche che erano ritenute “scomode” dai professionisti favoriti. Così solo le pratiche degli “amici” venivano evase.

Potrebbero interessarti anche...