Reggio Calabria: ferisce a sassate la fidanzatina di 13 anni, arrestato


Sarebbero stati motivi sentimentali a scatenare la rabbia di un ragazzo diciassettenne, che ha colpito violentemente con una pietra alla testa la fidanzatina di 13 anni. Adesso la ragazzina si trova ricoverata in stato di coma nell’ospedale di Reggio Calabria, dove è stata portata dal padre. E sono stati i genitori della tredicenne ad informare la squadra mobile di quanto era avvenuto alla figlia. Una storia allucinante, visto che gli agenti hanno poi scoperto che il ragazzo, dopo l’aggressione, avrebbe messo sopra la fidanzatina una lastra di pietra, forse per nascondere il corpo oppure per farle ancora più male o ancora per simulare una piccola frana e quindi un incidente. Dopo l’aggressione, il diciassettenne è fuggito, rifugiandosi in un casolare, dove però è stato rintracciato dalla polizia. Portato in caserma e interrogato, è stato arrestato per tentato omicidio. E’ un ragazzo “problematico”, come lo defiscono gli inquirenti, che già lo conoscono per altri fatti. Ma non sarebbe comunque legato alla criminalità organizzata. La tredicenne, nel corso della notte, è stata sottoposta ad un intervento maxillofacciale. Le sue condizioni sono molto gravi.

Potrebbero interessarti anche...