Reggio Calabria: estorsione a sala giochi, 3 persone fermate

Evidentemente erano così tranquilli che non hanno minimamente fatto caso alle telecamere della sala giochi, che li hanno immortatalti mentre facevano la loro richiesta estorsiva. E’ con queste prove che i Carabinieri hanno fermato tre persone, vicine alle cosche della ‘ndrangheta dei Ficara e dei Latella. Si tratta di Vincenzo Nettuno, 32 anni, Gennaro Gennarini, 40 anni, e Terenzio Minniti, 27 anni. I tre hanno cercato di imporre con violenza e minacce al gestore della sala giochi l’utilizzo di un sofisticato software per il poker online. Un software illegale. E avrebbero anche tentato di convincerlo a cedere non solo la sua attività, ma anche le licenze per l’esercizio del gioco online. Il gestore della sala giochi, che ha denunciato le minacce estorsive, è da tempo vittima di numerosi danneggiamenti ed è anche scampato ad un agguato: fu fatto oggetto di colpi di arma da fuoco, ma per fortuna non fu ferito.

Potrebbero interessarti anche...