Reggio Calabria: Daniel Libeskind disegnerà lo Stretto

Daniel Libeskind non è solo un architetto: è un’archistar, come viene definito. E sarà sua la firma sulle strutture connesse al Ponte sullo Stretto, progettate su commissione della Società Stretto di Messina SpA. Libeskind è un architetto di fama internazionale
che dalla progettazione del Ground Zero, il nuovo World Trade Center di New York, arriverà al centro del Mediterraneo per rappresentarlo con il suo stile, fatto di estrema libertà di movimento. Secondo Libeskind, “il progetto architettonico testimonia la memoria del Mediterraneo quale epicentro storico e culturale dell’Europa e del mondo. Infatti, il ponte”, ha detto l’architetto, “è di per sé un oggetto che unisce”. L’idea di Libeskind è quindi quella di introdurre un ulteriore valore per il pubblico, creando un luogo di gioia e partecipazione capace di entrare nella vita di tutti i giorni.
L’architetto ha disegnato l’area di un centro direzionale, partendo da Villa San Giovanni e spingendosi fino al lungomare cittadino. Il progetto prevede un vero centro di aggregazione, che per adesso sorgerà solo sulla costa calabra, ma che in futuro potrebbe anche essere arricchito con alcuni interventi sul lato messinese, nel segno della continuità tra le due coste. Le opere di Libeskind, che ha realizzato anche il Museo Ebraico di Berlino, la London Metropolitan University di Londra e le case-scultura per il nuovo quartiere Citylife di Milano, saranno un plusvalore anche in termini di attrattiva turistica.

Potrebbero interessarti anche...