Reggio Calabria: crolla palco concerto Pausini, un morto e due feriti

Erano le due di notte. Tutto è avvenuto in pochi istanti: un fragore incredibile e l’intera struttura è crollata. Il palco che doveva ospitare il concerto di Laura Pausini, nel Palacalafiore di Reggio Calabria, è scivolato giù come fosse di burro. Un operaio è morto ed altri due sono rimasti feriti. A causare la tragedia sarebbe stato un cedimento strutturale, che ha interessato la parte metallica sovrastante il palco. La pesante griglia si è abbattuta sulle gradinate e sugli operai, che erano intenti a fissare le illuminazioni aeree. Colpito in pieno uno degli operai, Matteo Armelini, 31 anni, di Roma, che è morto sul colpo. Gli altri suoi colleghi, feriti in maniera non grave, sono stati portati subito in ospedale. Uno dei due ha fratture in diverse parti del corpo, con prognosi di 30 giorni. La Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha aperto un’inchiesta ed ha disposto il sequestro di tutta la struttura. Adesso la polizia sta sentendo gli altri operai. Secondo le prime dichiarazioni di alcuni di loro, scampati al terribile crollo, tutto procedeva come di norma, e le procedure di sicurezza erano state tutte rispettate. Ma qualcosa, evidentemente, è andato storto. Si tratta di capire se il crollo sia da imputare al parquet del palazzetto dello sport, che forse non ha retto il peso del palco, o se si sia trattato di un errore nel montaggio della struttura. Il concerto di Laura Pausini è stato ovviamente annullato.

Potrebbero interessarti anche...