Reggio Calabria: chiedono soldi per dare casa popolare

Si sono spacciati per dipendenti dell’Ufficio Patrimonio Edilizio del Comune di Reggio Calabria, chiedendo, ad una donna, 3.000 euro ed ottenendone 1.800. Alla donna hanno promesso l’assegnazione di una casa popolare. Per questo la squadra mobile reggina ha arrestato Diego Fortugno, già consigliere della VII Circoscrizione e presidente della Commissione Attività Culturali del Comune, e Domenico Rodi, entrambi di 44 anni e già noti alle forze dell’ordine. L’accusa è di millantato credito. Fortugno, secondo l’accusa, ha avvicinato la donna dopo che questa si era vista rifiutare l’assegnazione di un nuovo alloggio popolare, in cambio di quello che già aveva, per potersi trasferire nelle vicinanze degli Ospedali Riuniti, dove suo marito era costretto a frequenti e prolungati periodi di ricovero per le sue precarie condizioni di salute.

Potrebbero interessarti anche...